Nobodys Indiscipline




[ITA]

Nobody's Business è una piattaforma open-source per la condivisione di pratiche artistiche nelle performing arts. Ambisce a facilitare la produzione e la distribuzione non esclusiva e collettiva di conoscenze attraverso un regolare fare insieme. Esiste per creare uno spazio di scambio, incontro, produzione di pensiero e di legami, laterale alle logiche produttive.

Organizzata in Italia da Annamaria Ajmone e Sara Leghissa, è stata ridefinita Nobody's Indiscipline per la multidisciplinarietà dell’invito cui si rivolge e per essersi configurata come un sistema aperto per chiunque voglia farne esperienza. 

Sin dal primo momento, nello spavento e nella confusione, Nobody’s Indiscipline si è manifestata nel suo splendore: difettosa, storta, informe. Il suo macrocorpo, composto dalle soggettività che lo compongono, è ibrido, percettivo e mutevole. Nobody’s ha reso visibile che una dimensione di ricerca, scambio e incontro può generarsi in maniera libera, orizzontale e non spendibile. La sua inafferrabilità, insieme al desiderio di non identificarsi e di ridefinirsi al presente, continuano a renderla indipendente da qualsiasi firma.

Intervista ad Annamaria Ajmone e Sara Leghissa, Paola Granato per Danza Exibart

[ENG]

Nobody’s Business is an open-source platform for the sharing of artistic practices in the Performing Arts. Nobody’s Business exists to create space for lateral exchange, outside of the economies of workshops (wherein the information is generally unidirectional) and creations (which are usually supported via single authors and pieces).

Nobody’s Business is a format in which professional artists can meet on equal grounds to share our practical tools and knowledge, to inspire and feed each other, to foster the proliferation of information and thereby support each others work and the general advancement of the field. Diversity is a criterion in our gatherings, in order to create a catalytic environment wherein frictions between different ways of working and thinking can support the discovery of new forms and expansion of each participant’s own artistic horizons.

In contemporary art, where the “new” is in demand, we seek confrontation with what each of us does not already know, in order to bring all participants farther together. As in an academic or scientific conference, we recognize that the advancement of knowledge is necessarily supported by thinking together, rather than alone. In order to foster continuity and community within our freelance, volatile, individually organised and precarious conditions, we seek sustainable and sustained sharing of practice and knowledge by regular doing-together which is supported with equal pay for all participants and regular space and time for meeting.

Nobody’s Business is “Nobody’s,” as a deliberate negation of the individualism that contemporary neoliberal and hyper-capitalist economic realities impose upon our lives. We want to affirm that the performing arts, movement, speech, dance, action, are all things that belong to Nobody, but rather are activated by and pass through each of us. We choose to sign the event anonymously as “Nobody’s” in order to emphasise the non-ownership of ideas, knowledge, or practice, but we do not intend to erase history.”





Archive


Nobody’s Indiscipline 2021/
TORNARE A UNO (practice is a territory)


12/18 luglio 2021> Fondazione Lac o Le Mon / Casa Cafausica

“Da quando abbiamo cominciato, la forma di NOBODYS è mutata, si è piegata, rovesciata, spaccata, ricomposta. La sua natura si è modificata e trasformata, in relazione agli spazi, agli inviti, alle circostanze, provando ad accomodarsi e a scomodarci, aprendo tensioni, falle e domande, rispetto a diversi principi. L’autorialità è dell’autorə? La paura dell’appropriazione di una pratica da cosa nasce? Esiste autoresposabilizzazione senza deresponsabilizzazione? Il tempo non produttivo è produttivo? Quanta responsabilità hanno spazio, contesto e condizioni in cui siamo immersə, nel determinare il processo creativo? Esiste e, se esiste, dove si posiziona, il confine tra pratica, vita e lavoro?”

info/ https://triennale.org/magazine/annamaria-ajmone-e-sara-leghissa-raccontano-il-progetto-nobodys

Nobody’s Indiscipline 2020/ Untouchable Version
4-8 maggio 2020


info/ Nobody’s Indiscipline 2020 / Untouchable Version 

press and pubblication/ 
www.triennale.org/magazine/ Nobodys Indiscipline-episode 1

For improper use of quarantine, di Livia Andrea Piazza
Per un uso improprio della quarantena, di Livia Andrea Piazza

> Podcast ideato e realizzato da Glauco Salvo
NOBODYS INDISCIPLINE 2020 – video di Alice Daneluzzo

MILANO/ Nobodys Indiscipline
27-31 maggio 2019


info/ Nobodys Indiscipline Milano 2019
Ospitato dagli spazi: PAC, campo sportivo 25 aprile, csoa COX18, AiEP - DiDstudio, Euphorbia Con il sostegno di: Ariella Vidach /AiEP- DiDstudio

press/ Intervista Nobodys Indiscipline di Paola Granato- Exibart.com

MILANO/ Nobodys Indiscipline
18-22 giugno 2018


info/ Nobodys Indiscipline Milano 2018
Ospitato dagli spazi: Standards, Museo del Novecento, DUDE CLUB, piscina Giulio Romano, Ariella Vidach /AiEP - DiDstudio Con il sostegno di: Ariella Vidach /AiEP - DiDstudio

PRATO/ Nobody's Body
4-8 dicembre 2017


info/ Nobody's Body Prato
moderato e organizzato da Kinkaleri e Jacopo Jenna

MILANO/ Nobodys Indiscipline
17-21 aprile 2017


info/ Nobodys Indiscipline Milano
Ospitato dagli spazi Viafarini-DOCVA, ZONAK, BASE Milano, Triennale Teatro dell'Arte, AIEP/ Did Studio Col supporto di BASE Milano e il patrocinio del Comune di Milano

BRUXELLES/ The New Space
14-18 NOVEMBER 2016


info/ Nobody's Indiscipline- Bruxelles

SANTARCANGELO FESTIVAL 2016/ NOBODY'S INDISCIPLINE/


PIATTAFORMA APERTA PER LO SCAMBIO DELLE PRATICHE PERFORMATIVE/


NOBODYS INDISCIPLINE_MILANO/ 18-22 APRILE 2016


NOBODY'S BUSINESS DANCING NOBODY'S DANCE/
PIATTAFORMA APERTA PER LO SCAMBIO DELLE PRATICHE PERFORMATIVE/ 

info/ Nobodys’ indiscipline Milano 

Supportato in Milano da MACAO, AIEP/ Did Studio, Circolo Everest, Apache/MTM Teatro Litta, Spazio O’




Mark